Il primo sito italiano per vincere la timidezza online

Vincere la timidezza

Timidezza, vincere la timidezza, acquistare sicurezza

Timido con le ragazze? Ecco la verità

timidezza approccio ragazzeSenti: se sei un maschietto e sei timido con le ragazze ci sono buone probabilità che questo non sia il primo articolo che leggi su come approcciare o conquistare una ragazza.

Mi piacerebbe che fosse l’ultimo però.

Ti lancio una provocazione: con le informazioni che hai reperito sui siti di seduzione, attrazione, e relazioni con le donne, hai trovato questa benedetta ragazza, sì o no?

No? Me lo aspettavo. Non è colpa tua, è normale. Il vero problema non è essere timidi con le ragazze ma molto più semplicemente è esserlo nella vita…


La seduzione che ti sta bloccando

So cosa hai letto fino ad oggi: conosco tutti i metodi, le “fasi”, le tecniche e i trainer in circolazione (e la maggior parte li conosco dal vivo… e conosco tutti i retroscena).

Mi astengo dai commenti, ma sappi che studiavo questo tipo di materiale già nel lontano 2004 (sono un pioniere) quindi puoi fidarti quando ti dico che se sei timido questa roba non ti serve.

Molte delle idee sono anche interessanti: di sicuro evitare di “inzerbinarsi” ed essere capaci di trascinare e coinvolgere è fondamentale.

Il problema è che per ottenere questo risultato ti verranno insegnate delle tecniche e non delle abilità e la tua attenzione verrà canalizzata verso soluzioni funzionali e non strutturali.

Cosa intendo per soluzioni funzionali e non strutturali?

Semplice: insegneresti a saltare (soluzione funzionale) a un tizio con una gamba ingessata?

No!!

Prima la gamba dovrebbe riacquistare forza (soluzione strutturale) e dopo saltare diventerebbe una cosa naturale… magari potresti affinare la tecnica, ma saresti già in grado di farlo abbastanza bene.

E allora perché vuoi imparare tecniche di seduzione per non timidi e quindi inapplicabili senza una buona dose di sicurezza e convinzione (che probabilmente non hai in quelle determinate circostanze)?

O peggio, perché vuoi autoconvincerti di essere “un figo” con qualche tecnica di pensiero positivo che non risolve e non ha mai risolto il problema alla radice?

Non puoi superare la timidezza con le donne se sei timido con tutti (e magari ti vergogni perfino di chiedere un’indicazione ad un passante).


Le donne? Per un po’ fuori dall’equazione

Non ti servono tecniche di seduzione:  devi solo vincere la timidezza e come conseguenza la vincerai anche con le donne.

Solo successivamente conoscere come funziona la psicologia femminile potrà esserti utile.

Magari potrai anche imparare qualche “tecnica” ma se vuoi vincere la timidezza con le donne, devi ripartire dai fondamentali della sicurezza in te stesso: fino ad allora le ragazze sono fuori dall’equazione.

Sai che ho ragione e che non importa quante tecniche impari perché essendo timido non sei in grado di applicarle o di farle funzionare, vero?

Ho ragione sì o no?

Ho centrato il punto?

Se non hai sviluppato sicurezza (digerito gli insuccessi e archiviato abbastanza successi) e non hai sviluppato un profondo senso di identità ed un tuo stile, applicare una tecnica non ti servirà.


Fatti, non pugnette (appunto)

Devi essere DAVVERO sufficientemente sicuro di te stesso:  indossare l’ennesima maschera finendo per passare più tempo sui forum a parlare di ragazze che a parlare davvero CON le ragazze, non è una soluzione sensata.

La soluzione che ti propongo io e la dottoressa Mora è diversa.

Invece di lavorare sulla seduzione, lavora direttamente sulla tua timidezza e acquisisci sicurezza NELLA VITA (tutta, non solo con le donne)… e vedrai che le ragazze in linea con te percepiranno il tuo fascino.

La soluzione che ti proponiamo si chiama AntiTimidezza.

In alternativa puoi sempre provare altri 10 metodi e tornare qui più avanti, ma ti avviso, perderai solo tempo.

E’ una scommessa che faccio con te: lavora con AntiTimidezza per 3 mesi completando ogni esercizio (è facile, graduale, guidato e alla portata di tutti) e poi relazionati di nuovo con le ragazze… e stupisciti della differenza.

Il resto si chiama esperienza.

Ti aspetto.

Dott. Marco De Filippo
Life coach, Kinesiologo e insegnante di improvvisazione teatrale
Dott. Marco De Filippo, Life Coach

Condividi questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.