Il primo sito italiano per vincere la timidezza online

Vincere la timidezza

Timidezza, vincere la timidezza, acquistare sicurezza

Aumentare la FIDUCIA in se stessi: l’unico modo

fiducia-se-stessi-timidezzaVoglio essere sincero: prima di scrivere questo post ho fatto un giretto su internet per farmi un’idea di come è stato trattato, su altri blog (anche di non professionisti), il tema della fiducia in se stessi.

Mi sono letto per te una decina di post lunghissimi che ti riassumo al volo (cosa non si fa per i propri lettori!!):

“fai movimento”, “parla con molte persone”, “fai qualcosa di positivo per gli altri”, “leggi molto”, “studia”, “metti in ordine la stanza”…

Vuoi sapere se ritengo utili questi suggerimenti?

Sì, certamente ti faranno sentire meglio (se applicati nel modo giusto, e non è così scontato)…

…ma non necessariamente ti permetteranno di acquistare la fiducia in te stesso.

Tendenzialmente non penso che una lista di suggerimenti possa esserti di aiuto considerato che, in realtà, esiste solo un modo per aumentare la fiducia in noi stessi (ed un secondo “di supporto”…).

L’unico modo è questo: interagisci con la realtà.


Un piccolo test banale… ma illuminante

Se ti chiedessi di accendere la luce, riterresti questa un’azione semplice?

Probabilmente sì.

La ritieni tale perché SAI come accendere la luce e SAI prevedere cosa accadrà.

Sai anche che, se la luce non si dovesse accendere, dovresti solo cambiare la lampadina o, eventualmente, riattivare il contatore.

Nel caso peggiore contatteresti, con il tuo cellulare, il gestore della linea elettrica.

Fine.

Hai fiducia in te stesso quando si parla di accendere la luce?

Sì, perché hai imparato a farlo e sai prevedere e gestire gli imprevisti.

La fiducia che hai in te stesso non è sempre la stessa:
dipende da ciò che vuoi o devi fare.

In alcuni casi ce l’hai, in altri no.


Acquistare fiducia in se stessi in 4 step

Allo stesso modo, se non sai come relazionarti al meglio con gli altri, anche se la complessità delle relazioni umane è di qualche ordine di grandezza superiore rispetto a premere un pulsante…

… l’unico modo per acquisire fiducia è interagire con la realtà, così:

  • decidere e compiere un’azione coerente con chi sei e quello che vuoi per un motivo che vada “al di là del risultato”;
  • ottenere un risultato, positivo o negativo che sia;
  • capire cosa è successo e correggere il tiro;
  • ricominciare dal punto 1 fino a sviluppare un profondo senso di “prevedibilità”.


Se tu SAI come fare qualcosa e SAI prevedere cosa accadrà e come gestire gli imprevisti (e l’unico modo per imparare è esporsi), allora puoi esserne sicuro: acquisirai la fiducia che ti serve.

Non c’è nessun dubbio su questo: funziona così.

Per sviluppare fiducia in te stesso devi saperti in grado di gestire le difficoltà che potrebbero presentarsi, ad esempio nelle relazioni con le altre persone, facendo esperienze e riuscendo così a trarne un insegnamento per quelle successive (per questo relazionarsi tanto non basta se non sai come trarne un insegnamento).

Banale? Forse.

Conosco molte persone che lo sanno fare?

No, non molte. (A tal proposito, qui abbiamo scritto qualcosa a riguardo su come sviluppare queste abilità e vincere la timidezza: 7 modi per vincere la timidezza)

In sintesi, puoi compiere un’azione molto semplice (e poi passare alla successiva) o un’azione difficile (come esporti a qualcosa di cui hai paura): ciò che conta è interagire con la realtà efficacemente.

Questo modo amplifica DAVVERO il tuo senso di “autoefficacia” (fiducia in te stesso): non è un placebo, se fai amicizia con la realtà, le relazioni diventeranno una cosa semplice.

Vale per tutti, anche per te.


Il metodo di supporto per non perdere la fiducia

Esiste anche un modo “di supporto” per aumentare la fiducia in se stessi ed è quello che ti consente di iniziare da subito ad interagire con la realtà, sbagliando tranquillamente.

Qual è questo modo?

Semplice: essere all’altezza dei propri valori.

Essere persone integre, dare agli altri per il piacere di farlo, rimettere a posto le relazioni con chi ci vuole bene ed essere grati per quello che abbiamo è forse l’unico modo che hai per imparare ad amarti per quello che sei, indipendentemente dai tuoi risultati.

In questo caso ti consiglio, effettivamente, di compiere delle azioni positive nei confronti degli altri…

… ma è solo il primo passo: per farlo diventare parte di noi, rinforzando nel contempo la nostra identità, occorre un lavoro su se stessi che non può essere fatto in 5 minuti.

Se lo fai correttamente e con integrità però, acquisterai “l’autostima” (concetto un po’ astratto ma utile in questo caso) che ti serve e con essa potrai sostenere lo sguardo, le relazioni, i conflitti e… lo specchio.

La buona notizia?

Se ci tieni davvero a vincere la timidezza forse puoi farlo da casa tua, vedendo risultati notevoli in 4 o 5 mesi…

Qui ne abbiamo parlato approfonditamente: 7 modi per vincere la timidezza

per ora ti saluto,

Dott. Marco De Filippo
Life coach, Kinesiologo e insegnante di improvvisazione teatrale
Dott. Marco De Filippo, Life Coach

Condividi questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.